La spiritualità della Famiglia Domini

Un carisma nuovo e profondamente radicato nella tradizione.

"Quello che ci serve è una famiglia!" Madre Maria Augusta

In continuità con la grande tradizione monastica e religiosa della Chiesa, la Famiglia Missionaria di Nostra Signora vuole rispondere alle chiamate del Sacro Cuore di Gesù e del Cuore Immacolato di Maria.

Creati da Dio per essere santi; già consacrati a Lui con il battesimo, ma avendo sentito la chiamata dello Spirito a lasciare tutto per dedicarsi totalmente al servizio dello Sposo divino, i membri della comunità proseguono la ricerca della perfezione della carità nel voler vivere risolutamente il Vangelo e nel mettersi a servizio della Chiesa, attraverso un carisma proprio di quell’Istituto.

Incarnare lo spirito di famiglia della Sacra Famiglia

La particolarità della nostra comunità è quella di essere una famiglia spirituale a immagine della Santa Famiglia di Nazaret: Famiglia "Domini" (del Signore), guidata da un padre e una madre, educatori spirituali, consacrati, che educano insieme nel "niente uno senza l'altro" frati e suore.

Siamo tutti una sola famiglia, senza vita mista, ma con una collaborazione nell'apostolato e una liturgia comune.

Educare i cuori alla somiglianza dei cuori di Gesù e Maria

Di questa educazione ricevuta nei carismi complementari del Padre e della Madre, i membri della comunità testimoniano a loro volta nell'apostolato, diventando educatori per aiutare le persone a passare dall’“uomo vecchio” segnato dal peccato all’“uomo nuovo” in cammino verso la santità, cioè verso la somiglianza di Gesù, il nostro modello divino, e della Madonna.

Quest’opera di educazione perseverante è vissuta concretamente attraverso la formazione alla preghiera, nell'insegnamento, e nell'educazione alla lotta spirituale di tutti i giorni per sviluppare le virtù.

Vivere la spiritualità della cordata

I membri della comunità vivono la spiritualità della cordata: salgono “in cordata” alla sequela della Madonna delle Nevi, nel sostegno reciproco e nello spirito di famiglia, in vista dell'ascensione spirituale e nella ricerca della perfezione e della carità.
Il motto che il nostro Padre Fondatore ha dato alla nostra famiglia: "Ut unum sint" ("Siano una cosa sola") sottolinea questa importanza dell'amore, del sostegno fraterno e della carità soprannaturale in vista dell'unione dei cuori.

Professare i consigli evangelici della vita religiosa

Ogni membro si consegna totalmente all’amore tramite la professione dei consigli evangelici, nella sequela di Nostro Signore:

  • La povertà: nella totale dipendenza dalla divina Provvidenza per tutti i nostri bisogni materiali e spirituali. I nostri fondatori, Padre Lucien-Marie e Madre Marie Augusta sentirono la chiamata a vivere la povertà attraverso una radicale dipendenza della comunità nei confronti della Divina Provvidenza. Hanno così desiderato non imporre tariffe per l’accoglienza nelle nostre case, per permettere a tutti di partecipare. In vista di dare priorità all'apostolato, non abbiamo negozi né produzione nostra. L'azione provvidenziale di Dio si manifesta attraverso amici e benefattori, le cui intenzioni affidiamo ogni sera alla Madonna delle Nevi. Quella sollecitudine della Provvidenza richiede in contraccambio una maggiore fedeltà allo spirito religioso.
  • Castità: per portare avanti e aiutare gli altri a portare avanti la bella "lotta olimpica della purezza" del corpo e dell'anima. La tunica bianca, ricevuta dai professi al momento dei loro voti perpetui richiama la loro consacrazione al Cuore Immacolato di Maria, fonte di ogni purezza.
  • Obbedienza: fiduciosa e amorevole, nel distacco completo di noi stessi e l’abbandono alla volontà di Dio.

Far crescere l’unione con Dio

"Ciò che fa un apostolo dell’Amore, è anzitutto la sua attività interiore intensa, molto più della sua attività esterna ..."

Mère Marie-Augusta

Questa frase di Madre Marie-Augusta, la nostra fondatrice, chiarisce che la fecondità dell'apostolato dipende dallo sviluppo della vita interiore dell'apostolo.

Questo è il motivo per cui il nostro fondatore ci teneva a che la liturgia prendesse il posto centrale nelle nostre giornate. Esse sono scandite dalla Messa, l'Ufficio divino cantato in comune, la meditazione e l’orazione, l'adorazione del Santissimo Sacramento, il rosario e dei tempi di silenzio quotidiani.

Che cosa vuoi fare ?
Consulta la consegna spirituale
Settembre 202: forti nella fede e orgogliosi...
Prega in diretta l'ufficio divino
Informati sulle nostre novità
Iscriviti alle nostre attività
Fòrmati con i nostri dossiers