Marzo 2019: portiamo avanti e facciamo portare avanti la lotta olimpica della purezza

Pubblicato da

Ammiriamo i cuori puri di Gesù, Maria e Giuseppe, portiamo avanti e facciamo portare avanti la lotta olimpica della purezza,profetizzata da Madre Marie-Augusta

Carissimi amici,

Prepariamoci a entrare nel santo tempo della Quaresima in questo mercoledì 6 marzo. Il messaggio di Papa Francesco è stato appena pubblicato: convertirsi per operare in vista della Redenzione della Creazione. Ma qual’è il legame fra la condizione di figlio di Dio e la Creazione ? “Se l’uomo vive da figlio di Dio, se vive da persona redenta, che si lascia guidare dallo Spirito Santo […]”, spiega il Papa, allora “egli fa del bene anche al creato, cooperando alla sua redenzione”. Possa questo tempo di grazie essere un tempo di riparazione d’amore. Gesù infatti piange difronte ai gravi scandali che deturpano il volto della Sua Chiesa. Consoliamolo! Ma non lasciamoci destabilizzare, diceva il Cardinale Robert Sarah a Lourdes, il 17 febbraio. La Chiesa di Gesù, malgrado questi gravi tradimenti, rimane Una, Santa, Cattolica e Apostolica. Non dubitiamo di Nostro Signore. Lui non abbandona la Sua Chiesa. Papa Francesco, questa domenica 24 febbraio, ha detto che il fenomeno degli abusi sui minori è “storicamente diffuso purtroppo in tutte le culture e le società”, conosciuto da tutti ma tabù e quindi poco o non denunciato. Le statistiche pubblicate oggi rimangono frammentarie, ma danno comunque un’idea dell’ampiezza di questo flagello che colpisce soprattutto le famiglie, o gli ambienti della scuola e dello sport, per citare solo loro. Ma attenti, precisa il Papa, “l’universalità di tale piaga, […], non diminuisce la sua mostruosità all’interno della Chiesa”, colpita anch’essa in pieno. Lo scandalo è anzi più clamoroso, in contrasto con l’autorità morale che rappresenta. Così, quando una persona consacrata, scelta da Dio, si lascia asservire dalla propria fragilità umana, diventa lo strumento di Satana. Nella rabbia, giustificata, della gente, la Chiesa vede un riflesso dell’ira di Dio, tradito e schiaffeggiato da questi disonesti consacrati. L’eco del grido silenzioso dei piccoli, che invece di trovare in loro paternità e guide spirituali hanno trovato dei carnefici, farà tremare i cuori anestetizzati dall’ipocrisia e dal potere. Abbiamo il dovere di ascoltare attentamente questo soffocato grido silenzioso. Davanti a questo mistero del male, la Chiesa vuole impegnarsi pienamente e con risolutezza in questa lotta contro gli abusi, i quali toccano il centro della sua missione: annunciare il Vangelo ai piccoli e proteggerli dai lupi voraci”. Possa la nostra Chiesa diventare un luogo sicuro per tutti i bambini, gli adolescenti, i ragazzi, come lo desidera Papa Francesco. Per esserlo però, tutti i suoi ministri ordinati, tutti i consacrati devono decidersi per una vita santa!

Il Cardinale Müller, nella sua omelia del 15 settembre 2018, ha identificato le radici del male: il volgere le spalle alla verità e la licenza morale.

“La corruzione della dottrina si porta sempre dietro la corruzione morale e si manifesta in essa. Il grave peccato, senza rimorso, contro la santità della Chiesa è l’esito della relativizzazione del fondamento dogmatico della Chiesa. Questa è la vera ragione dello sconcerto e della delusione di milioni di fedeli cattolici”.

Il Prefetto emerito della Congregazione per la Dottrina della Fede ha inoltre sottolineato il legame fra omosessualità e pedofilia.

La Chiesa deve entrare in un tempo di conversione e di purificazione e non avere paura di ribadire la sua tradizione morale: un ministro ordinato (vescovo, presbitero o diacono) non può essere omosessuale attivo! San Paolo, nel primo capitolo della lettera ai Romani, lega il peccato d’idolatria al peccato di omosessualità. Nella lettera ai Galati, lo stesso Apostolo ha parlato dell’antagonismo tra la carne e lo spirito (Ga 5,16-26). Prendiamo sul serio ciò che dice san Paolo e non abbiamo paura di ribadire la necessità di combattere il peccato mortale, di vivere nella Grazia santificante e di esercitare tutte le virtù. Viviamo una santa Quaresima, decidiamoci per la santità.

Prima di iniziare...

Preghiera introduttiva

Vieni Santo Spirito… Padre Nostro… Ave Maria… Nostra Signora delle Nevi, san Giuseppe, san Casimiro, santa Coletta, san Domenico Savio, san Clemente-Maria, santa Luisa, san Patrizio, san Cirillo di Gerusalemme, Maria-Marta Chambon, santi Angeli Custodi.

Fioretto

Viviamo ogni giorno, con energia e entusiasmo, il decimo articolo delle legge degli scout : “Lo Scout è puro di pensieri, parole e azioni”.

Parola di Dio: Tito 1,10-16.

Vi sono infatti, soprattutto fra quelli che provengono dalla circoncisione, molti insubordinati, chiacchieroni e ingannatori. A questi tali bisogna chiudere la bocca, perché sconvolgono intere famiglie, insegnando, a scopo di guadagno disonesto, quello che non si deve insegnare. Uno di loro, proprio un loro profeta, ha detto: “I Cretesi sono sempre bugiardi, brutte bestie e fannulloni”. Questa testimonianza è vera. Perciò correggili con fermezza, perché vivano sani nella fede 14e non diano retta a favole giudaiche e a precetti di uomini che rifiutano la verità. Tutto è puro per chi è puro, ma per quelli che sono corrotti e senza fede nulla è puro: sono corrotte la loro mente e la loro coscienza. Dichiarano di conoscere Dio, ma lo rinnegano con i fatti, essendo abominevoli e ribelli e incapaci di fare il bene.

Le rubbriche del tacuino di cordata

1) La prima rubrica del taccuino di cordata: disciplina per essere un vero testimone

Nessun cattivo esempio: chiediamo la grazia della coerenza fra la Fede e la vita morale.

2) La seconda rubrica: previsioni

Prepariamo i tempi forti della nostra Quaresima: adorazione, rosario, via Crucis. Non viviamo i nostri venerdì di Quaresima senza pensare alla Passione di Gesù. Scegliamo alcuni piccoli sacrifici di Quaresima e non dimentichiamoci dell’elemosina. Vivifichiamo questo mese di san Giuseppe e prepariamo bene la Festa dell’Annunciazione, il lunedì 25 marzo.

3) La terza rubrica: consegna spirituale: lotta olimpica della purezza

L’unico rimedio ai gravi mali che hanno sfigurato la Chiesa sta nell’imitazione della purezza di cuore di Gesù, Maria e Giuseppe. Meravigliamoci davanti alla bellezza dei loro Cuori puri e desideriamo più ardentemente ancora vivere la sesta beatitudine: “Beati i puri di cuore, vedranno Dio” (Mt 5,8).

Madre Marie-Augusta diceva ai suoi figli spirituali, nella Festa del Sacro-Cuore 1948:

“La persecuzione è la grande festa dei martiri, ma la pace ha anche i suoi martiri. La verginità, ormai, è diventata per il cristiano paragonabile al martirio, essa è una corona di grande prezzo. Tutto il parto non si limiterà a un solo momento di dolori fisici, ma è tutta la vita che bisogna soffrire e, senza stancarsi, sostenere la vera e propria lotta olimpica della purezza. Ma con la forza di Gesù e con la generosità, bisognerà resistere alle tentazioni selvagge della voluttà, alla paura, al dolore, e agli altri mali della perversità degli uomini. La via della virtù è dura e in ascesa. Bisogna tenerla con coraggio. Essa conduce alla Vita e feconda la vita dei nostri figli, i quali vi entreranno sulla nostra scia, perché la nostra ricompensa e la loro sarà che dispieghino anche loro un vero coraggio. Abbiamo il diritto di essere fieri del nostro Ben-Amato, il nostro Amore. Esortiamo al sacrificio; provochiamo almeno degli slanci d’amore, anche non perseveranti, ma dolci al Cuore misericordioso e tutto amante di Gesù. Ah! Se potessimo avere un amore che eguagli quello di Gesù! Trasciniamo altri – Amiamo!

Il nostro Fondatore commentava così questi consigli spirituali di nostra Madre:

“Ciò che nostra Madre affermava così nel 1948 è certamente diventato sempre più vero sin da quel tempo. È forse definitivo? Ci sarà forse un tempo di rinnovamento spirituale in cui la castità custodita per Cristo sarà più facile? Sembra di no. Sembra che l’evoluzione della civiltà sia indubbiamente irreversibile, per ciò che riguarda le libertà di contatto fra uomini e donne, ragazzi e ragazze… questo comporta facilità dei costumi con tentazioni sessuali che l’insieme degli uomini non è in grado di superare. Soltanto i cristiani fortemente cristiani saranno in grado di farlo. Questo non ne limita per forza il numero, perché non è impossibile alla grazia, in un tempo di rinnovamento spirituale, di moltiplicare i vergini come ha moltiplicato i martiri nei primi secoli, ma ci vorrà, con ogni necessità e sempre di più, che tutti gli educatori cristiani, sacerdoti, religiosi e genitori si applichino energicamente a questa educazione della purezza e del cuore con tutti i mezzi educativi umani e spirituali, ma soprattutto con le forze della grazia di Nostro-Signore, per armare i giovani contro la schiavitù dei sensi e della carneLa lotta della purezza non sarà la sola, ovviamente, ma comunque importante, “olimpica” e quindi richiede un allenamento “sportivo” generoso e perseverante, al modo di san Paolo, lottando per vincere la corona di giustizia (cfr. 2Tm 4,7-8) o soprattutto, perché esso si applica più direttamente al combattimento della carne (1Cor 9,24-27): “ogni atleta è disciplinato in tutto; essi lo fanno per ottenere una corona che appassisce […] io tratto duramente il mio corpo e lo riduco in schiavitù”.

Il nostro Fondatore scriveva ancora:

Forza e generosità, troveremo sempre questi due elementi necessari per la lotta vittoriosa: la grazia di Dio prima di tutto, certo, ma che non potrà mai agire da sola, senza di noi, senza un esercizio perseverante ed energico, di cui la perseveranza e l’energia saranno esercizi della volontà umana sostenuta e santificata dalla preghiera e dalla grazia di Dio. Non bisognerà solo resistere alla voluttà, ma occorrerà dominare ogni timore e ogni sofferenza. Notiamo questa qualificazione di selvaggio applicata alla sensualità, in quanto è tentazione della bestialità, dell’animale senza ragione che cerca solo di appagare i suoi istinti, che però nell’uomo va ancora più in là rispetto alle bestie selvatiche, perché l’uomo può mettere la sua intelligenza a servizio dei propri piaceri perversi”.

Dobbiamo noi stessi portare avanti questa lotta olimpica della purezza e insegnare agli altri a combattere. Gli appelli dei nostri Fondatori si rivolgono a ciascuno di noi: non abbiamo paura! Il la lotta olimpica della purezza non riguarda solo una piccola élite di cristiani, può e deve essere vissuta da tutti i battezzati. Con convinzione e determinazione, prendiamo la decisione di portare avanti e fare portare avanti la lotta olimpica della purezza con la Madonna delle Nevi.

Combattiamo la pornografia, che inquina i corpi e le anime spirituali. Abbiamo il coraggio di ribadire che l’adulterio è un peccato grave (CCC 2380), di combattere ogni deturpazione dell’amore umano. La sessualità non è un gioco erotico. Osiamo dire, senza giudicare i cuori e senza omofobia, che gli atti omosessuali sono gravemente disordinati e che contraddicono il disegno di Dio (CCC 2357-2359). L’incesto è un atto particolarmente grave che corrompe le relazioni familiari e segna una regressione verso l’animalità (CCC 2389). L’unione libera non appartiene al disegno di Dio. La pedofilia è un crimine, è uno dei grandi scandali del nostro tempo: le vittime sono segnati per la vita! In fine citiamo i numeri 2390 e 2391 del CCC:

“Tutte queste situazioni costituiscono un’offesa alla dignità del matrimonio; distruggono l’idea stessa della famiglia; indeboliscono il senso della fedeltà. Sono contrarie alla legge morale: l’atto sessuale deve aver posto esclusivamente nel matrimonio; al di fuori di esso costituisce sempre un peccato grave ed esclude dalla Comunione sacramentale […] i rapporti sessuali prematuri "non consentono di assicurare, nella sua sincerità e fedeltà, la relazione interpersonale di un uomo e di una donna, e specialmente di proteggerla dalle fantasie e dai capricci"”.

Asserire queste verità morali, significa andare contro-corrente. Portare avanti la lotta olimpica della purezza richiede il coraggio dei martiri. Questo coraggio, diceva il nostro Fondatore, è stato donato ai primi cristiani, ci verrà dato oggi se lo chiederemo a Dio. Questo coraggio ci darà pace del cuore e gioia. Ci permetterà di amare in verità imitando i Cuori puri di Gesù, Maria e Giuseppe.

4) La quarta rubrica: formazione

I video e i testi del Forum di Sens sugli insegnamenti di Giovanni-Paolo II si trovano sul nostro Sito. V’invitiamo anche ad approfondire il CCC: 2337-2359; 2380-2391.

5) La quinta rubrica: azione

Organizziamo, se possibile, tempi di preghiera: rosario, adorazione, via Crucis. Cerchiamo un’azione per realizzare meglio la terza opera di misericordia della Quaresima: l’elemosina. Non dimentichiamoci di esercitare l’irresistibile apostolato dell’Amore!

6) Condivisione

Siamo felicissimi del Forum di Sens con un centinaio di partecipanti. Gli Esercizi spirituali, in parecchi focolari, sono stati tempi di grazie grandi, insieme ai ritiri per le copie, per i giovani e gli adolescenti. L’escursione con le racchette da neve è stata vissuta in uno spirito bello di famiglia e di gioia. V’invitiamo all’ordinazione a diacono presieduta da Mons. Jean-Louis Balsa dei frati Augustin, Benoît e Karol, la domenica 5 maggio alle 10:00.

Preghiera

Signore Gesù, insegnaci a essere generosi, a servirti come Tu meriti, a dare senza far calcoli, a combattere senza temere le ferite, a lavorare senza cercare riposo, a darci, senza aspettare altra ricompensa, che sapere di compiere la tua volontà. Amen

O Maria Nostra Signora, noi confidiamo in te, nella tua obbedienza benedetta e nella tua speciale protezione. Oggi e ogni giorno noi ti affidiamo le nostre anime e i nostri corpi. Noi ti affidiamo le nostre speranze e tutte le nostre consolazioni, tutte le nostre angosce e tutte le nostre miserie, la nostra vita e il termine della nostra vita, affinché, per la tua santissima intercessione e per i tuoi meriti, tutte le nostre azioni siano orientate e disposte secondo la tua volontà e quella di tuo Figlio. Amen.

Vi auguriamo una santa Quaresima. Vi assicuro delle preghiere e dell’affetto di Madre Magdeleine e dei nostri frati e suore. Con affetto vi benedico affidando alle vostre preghiere tutte le nostre grande intenzioni, tra le quali le vocazioni e l’inizio dei lavori per costruire il Sito della Madonna delle Nevi. Stiamo stretti attorno a Gesù, consoliamo-Lo.

Che cosa vuoi fare ?
Consulta la consegna spirituale
Agosto 2019: lettera
Prega in diretta l'ufficio divino
Informati sulle nostre novità
Iscriviti alle nostre attività
Fòrmati con i nostri dossiers