Gennaio 2020: Vi darò un cuore nuovo, metterò dentro di voi uno spirito nuovo

Pubblicato da

Vi darò un cuore nuovo, metterò dentro di voi uno spirito nuovo,

toglierò da voi il cuore di pietra e vi darò un cuore di carne.Porrò il mio spirito dentro di voi!  

Carissimi amici, carissimi giovani amici,

Vi auguriamo un felice e santo anno 2020. Ringraziamo Dio per tutte le grazie elargite dalla Madonna della Neve i sabati 14 e 21 dicembre, nonostante il maltempo e gli scioperi. Abbiamo intitolato il comunicato stampa di presentazione del pellegrinaggio del 14 dicembre: "Una festa della Madonna delle Nevi come nessun'altra". I 1.000 pellegrini che si dirigevano verso la statua della Madonna delle Nevi a St-Pierre-de-Colombier erano aspettati da 150 manifestanti, che protestavano contro il nostro progetto di costruzione della chiesa del Cuore Immacolato di Maria. Avevamo chiesto ai pellegrini di non rispondere alle provocazioni e di rimanere in preghiera. Tutti hanno rispettato bene le istruzioni e non si è verificato alcun fermento mentre, durante il tempo della preghiera davanti alla statua della Madonna delle Nevi (circa un'ora), i manifestanti hanno brandito cartelli ostili, tra cui questo molto violento: "le vostre madri avrebbero dovuto abortire", e hanno alzato il braccio sinistro con il pugno chiuso. Un direttore di giornale ha parlato di miracolo costatando le foto provocatorie e il fatto che non ci siano stati scontri. Molte grazie sono state date agli amici della Madonna delle Nevi, che hanno pregato con grande fervore il 14 dicembre. Per la seconda parte della Festa della Madonna delle Nevi, sabato 21 dicembre, non era presente alcun oppositore e la processione con molti bambini e famiglie è stata un altro momento di grande grazia. Grazie di pregare con noi per gli avversari della costruzione della Chiesa del Cuore Immacolato di Maria. Che essi capiscano che non è una minaccia, ma un dono di Dio.

Abbiamo appena concluso un bel ritiro con 35 partecipanti, la maggior parte dei quali erano giovani. La notte di preghiera è stata seguita da una grande affluenza. È stata vissuta in uno spirito di riparazione e d'azione di grazie.

Preghiamo lo Spirito Santo e Gesù di ottenerci in questo anno 2020 la grazia di essere consacrati nella Verità! Il Forum di Sens dal 22 al 23 febbraio 2020 "Ispirazione e verità della Sacra Scrittura", la Sessione di Sens dal 10 al 12 luglio 2020 "Testimoni della Grande Tradizione della Chiesa", e le altre attività spirituali che vi saranno proposte, vi dovrebbero aiutare.

Prima d'iniziare...

Preghiera introduttiva

Vieni Santo Spirito… Padre Nostro… Ave Maria… san Giuseppe, san Basilio e san Gregorio Nazianzeno, santa Genoveffa, beato Manuele, santa Raffaella, Chiara di Castelbajac, san Luciano, santa Leonia, beata Alix, Pauline Jaricot, sant’Ilario, sant’Antonio, san Fabio e Sebastiano, Sant’Agnese, sant’Andrea del Quebec, san Vincenzo, san Francesco di Sales, san Paolo, Santi Timoteo e Tito, sant’Angela Merici, san Tommaso d’Aquino, san Giovanni Bosco, Santi protettori, Santi Angeli Custodi.

Fioretto

Bandire la menzogna sforzandoci di essere sempre veritieri!

Parola di Dio: Ez 36,16-38

 Mi fu rivolta questa parola del Signore: "Figlio dell'uomo, la casa d'Israele, quando abitava la sua terra, la rese impura con la sua condotta e le sue azioni. Come l'impurità delle mestruazioni è stata la loro condotta davanti a me. Perciò ho riversato su di loro la mia ira per il sangue che avevano sparso nel paese e per gli idoli con i quali l'avevano contaminato. Li ho dispersi fra le nazioni e sono stati dispersi in altri territori: li ho giudicati secondo la loro condotta e le loro azioni. Giunsero fra le nazioni dove erano stati spinti e profanarono il mio nome santo, perché di loro si diceva: "Costoro sono il popolo del Signore e tuttavia sono stati scacciati dal suo paese". Ma io ho avuto riguardo del mio nome santo, che la casa d'Israele aveva profanato fra le nazioni presso le quali era giunta. Perciò annuncia alla casa d'Israele: Così dice il Signore Dio: Io agisco non per riguardo a voi, casa d'Israele, ma per amore del mio nome santo, che voi avete profanato fra le nazioni presso le quali siete giunti. Santificherò il mio nome grande, profanato fra le nazioni, profanato da voi in mezzo a loro. Allora le nazioni sapranno che io sono il Signore - oracolo del Signore Dio -, quando mostrerò la mia santità in voi davanti ai loro occhi. Vi prenderò dalle nazioni, vi radunerò da ogni terra e vi condurrò sul vostro suolo. Vi aspergerò con acqua pura e sarete purificati; io vi purificherò da tutte le vostre impurità e da tutti i vostri idoli, vi darò un cuore nuovo, metterò dentro di voi uno spirito nuovo, toglierò da voi il cuore di pietra e vi darò un cuore di carne. Porrò il mio spirito dentro di voi e vi farò vivere secondo le mie leggi e vi farò osservare e mettere in pratica le mie norme. Abiterete nella terra che io diedi ai vostri padri; voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro Dio. Vi libererò da tutte le vostre impurità: chiamerò il grano e lo moltiplicherò e non vi manderò più la carestia. Moltiplicherò i frutti degli alberi e il prodotto dei campi, perché non soffriate più la vergogna della fame fra le nazioni. Vi ricorderete della vostra cattiva condotta e delle vostre azioni che non erano buone e proverete disgusto di voi stessi per le vostre iniquità e i vostri abomini. Non per riguardo a voi io agisco - oracolo del Signore Dio -, sappiatelo bene. Vergognatevi e arrossite della vostra condotta, o casa d'Israele. Così dice il Signore Dio: Quando vi avrò purificati da tutte le vostre iniquità, vi farò riabitare le vostre città e le vostre rovine saranno ricostruite. Quella terra desolata, che agli occhi di ogni viandante appariva un deserto, sarà di nuovo coltivata e si dirà: "La terra, che era desolata, è diventata ora come il giardino dell'Eden, le città rovinate, desolate e sconvolte, ora sono fortificate e abitate". Le nazioni che saranno rimaste attorno a voi sapranno che io, il Signore, ho ricostruito ciò che era distrutto e coltivato di nuovo la terra che era un deserto. Io, il Signore, l'ho detto e lo farò. Così dice il Signore Dio: Lascerò ancora che la casa d'Israele mi supplichi e le concederò questo: moltiplicherò gli uomini come greggi, come greggi consacrate, come un gregge di Gerusalemme nelle sue solennità. Allora le città rovinate saranno ripiene di greggi di uomini e sapranno che io sono il Signore".

Le rubriche del taccuino di cordata

1) Disciplina di vita

Fedeltà ai propri tempi di preghiera e all'esame di coscienza

Saremo veri con i nostri cari e con il nostro prossimo se saremo veri con Dio. Possa Egli essere veramente il primo servito nella nostra vita!    

2) Previsioni

Per non lasciarci sorprendere in un ambiente in cui la menzogna è molto diffusa, è importante pianificare vegliando e pregando. Pietro ha rinnegato Gesù tre volte in un ambiente ostile. Prima di andare al lavoro, chiediamo l'aiuto di Dio, preghiamo il nostro angelo custode e il nostro Santo Protettore. Facciamo lo stesso nelle altre nostre attività sociali, familiari, sportive... Cerchiamo di essere veri ovunque e con tutti!

3) Consegna spirituale: Dio vuole darci un cuore nuovo e uno spirito nuovo in vista dell'anno di un vero rinnovamento!

Non possiamo vivere un anno di vero rinnovamento senza ricevere da Dio un cuore nuovo e uno spirito nuovo. La profezia di Ezechiele dovrebbe aiutarci per questa prima consegna dell'anno 2020. Il contesto sociale di questa profezia è l'esilio del Popolo di Dio in Babilonia. Perché Dio ha permesso questa prova? Lo rivela attraverso Ezechiele:

"Figlio dell'uomo, la casa d'Israele, quando abitava la sua terra, la rese impura con la sua condotta e le sue azioni. Come l'impurità delle mestruazioni è stata la loro condotta davanti a me. Perciò ho riversato su di loro la mia ira per il sangue che avevano sparso nel paese e per gli idoli con i quali l'avevano contaminato. Li ho dispersi fra le nazioni e sono stati dispersi in altri territori: li ho giudicati secondo la loro condotta e le loro azioni. Giunsero fra le nazioni dove erano stati spinti e profanarono il mio nome santo, perché di loro si diceva: «Costoro sono il popolo del Signore e tuttavia sono stati scacciati dal suo paese»" (Ez 36,17-20).

Non siamo forse in un contesto simile a quello del popolo di Dio in esilio? La Francia, la figlia primogenita della Chiesa, non è fedele alle promesse del suo battesimo. Molte nazioni europee disprezzano le loro radici cristiane. Dio potrebbe dire alla Francia e a queste Nazioni europee: avete disonorato il mio santo nome! Raddoppiamo il nostro fervore in questo primo mese dell'anno 2020 e facciamo riparazione per le disobbedienze alla Legge di Dio, per i rinnegamenti e i tradimenti con la nostra fervida e implorante preghiera, il nostro spirito di penitenza e la nostra fedeltà alle promesse del nostro battesimo.

Dio ha avuto il coraggio di castigare il suo popolo, non per separarsi definitivamente da lui, ma in vista della sua conversione. Per mezzo di Ezechiele, fece questa profezia: "le nazioni sapranno che io sono il Signore quando mostrerò la mia santità in voi davanti ai loro occhi. Vi prenderò dalle nazioni, vi radunerò da ogni terra e vi condurrò sul vostro suolo" (Ez 36,23-24). Questa profezia di Ezechiele deve mantenerci nella speranza: questo tempo di assenza di Dio, di dittatura del relativismo e delle persecuzioni fisiche e morali si concluderà quando si sarà compiuto il trionfo del Cuore Immacolato di Maria, profetizzato a Fatima, e che instaurerà la civiltà dell'Amore. Ma quando succederà? Solo Dio lo sa! Possiamo solo aspettare questo momento pregando, soffrendo e offrendo.

Dio rivela poi che il ritorno dall'esilio è un dono gratuito di Dio, immeritato: "Io agisco non per riguardo a voi, casa d'Israele, ma per amore del mio nome santo, che voi avete profanato" (Ez 36,22). Questa rivelazione di Dio ci dà fiducia in questo tempo di grande tempesta. San Giovanni Paolo II aveva posto alla Francia, al Bourget, questa fondamentale domanda nel giugno 1980: “Francia, Figlia primogenita della Chiesa, sei fedele alle promesse del tuo battesimo?”. Sono passati 40 anni da questa prima visita di San Giovanni Paolo II in Francia. In coscienza, siamo obbligati a riconoscere che non abbiamo risposto all'appello di Giovanni Paolo II. La Francia, in questo 1mo gennaio 2020, è ancora più infedele alle promesse del suo battesimo che nel 1980! Tuttavia, non scoraggiamoci. La Francia si convertirà e si rialzerà, non per i suoi meriti, ma per la missione che Dio le ha dato e per l'Amore del Cuore di Gesù e del Cuore Immacolato di Maria per la Francia. San Pio X, Marta Robin, il "piccolo Van", hanno profetizzato la conversione della Francia.

"Vi aspergerò con acqua pura e sarete purificati; io vi purificherò da tutte le vostre impurità e da tutti i vostri idoli, vi darò un cuore nuovo, metterò dentro di voi uno spirito nuovo, toglierò da voi il cuore di pietra e vi darò un cuore di carne. Porrò il mio spirito dentro di voi e vi farò vivere secondo le mie leggi e vi farò osservare e mettere in pratica le mie norme" (Ez 36,25-27).

Non cessiamo di meravigliarci davanti al cuore della profezia di Ezechiele, che ovviamente ci riguarda! L'anno del vero rinnovamento può venire in verità solo se Dio ci dà un cuore nuovo e ci mette dentro uno spirito nuovo. Questo cuore nuovo, questo spirito nuovo, li abbiamo già ricevuti nei giorni del nostro battesimo e della nostra cresima. Ma le infedeltà alle promesse del nostro battesimo, le resistenze all'azione dello Spirito Santo hanno potuto avere queste conseguenze: la perdita della grazia santificante o la tiepidezza! Cominciamo quest'anno di rinnovamento con una buona confessione per trovare questo cuore nuovo che spinge nel nostro essere e che irradia verso l'esterno l'Amore di Dio. Possa Santa Teresa di Gesù Bambino ottenerci da Gesù la grazia di vivere del suo Amore. Il cuore nuovo è un cuore animato dall'Amore di Dio! Io spirito nuovo avviene dopo la purificazione del cuore. Questo spirito non può più tollerare la menzogna, perché il padre della menzogna è Lucifero o Satana! Nessun compromesso è possibile tra lo Spirito Santo e Satana! Accogliamo la preghiera di Gesù e lasciamoci consacrare da Lui nella Verità (Gv 17,17). In questo modo, saremo di nuovo fedeli alle promesse del nostro Battesimo e capiremo questa convinzione di Madre Maria Augusta, frutto della sua unione con il Cuore di Gesù: "Ci vogliono centinaia di miscredenti per pervertire una popolazione; basta un vero apostolo, uno solo per salvare il mondo intero dall'affondamento". Siamo questi fedeli apostoli di Gesù!

"La terra, che era desolata, è diventata ora come il giardino dell'Eden" (Ez 36,35). Questa profezia non si è ancora pienamente realizzata. Si realizzerà, è ovvio, solo quando Gesù sarà tornato nella Gloria e avrà stabilito definitivamente, dopo la risurrezione dei corpi e il Giudizio universale, il Regno di Dio, annunciato e promesso in ciascuna delle otto Beatitudini. Cerchiamo di essere testimoni entusiasti di questo Regno e non scoraggiamoci mai qualsiasi siano le prove che dobbiamo vivere in questo anno 2020! La nostra speranza è sicura, si fonda sulla fedeltà di Dio: "Io, il Signore, l'ho detto e lo farò! "(Ez 36,36)

Durante la notte di preghiera del 31 dicembre 2019, abbiamo meditato il messaggio dato a don Gobbi dal Cuore Immacolato di Maria il 31 dicembre 1994. La Vergine Maria aveva detto di essere una Madre dolorosa e preoccupata per la grave crisi che scuoteva l'umanità e la Chiesa. Come potrebbe, 25 anni dopo, il Cuore Immacolato di Maria non essere ancora doloroso e preoccupato? Il messaggio del 31 dicembre 1997, però, non ci scoraggia: il trionfo del Cuore Immacolato verrà e l'ultimo appello del Cuore Immacolato di Maria riprende quello lanciato a La Salette. Si rivolge agli apostoli degli ultimi tempi, che devono vivere come fedeli discepoli di Gesù, "sconosciuti e disprezzati dal mondo", ma che, per mezzo dello Spirito Santo e della Vergine Maria, avranno le grazie per illuminare la terra. L'ultimo messaggio del "libro blu" riporta anche il grande appello del Cuore Immacolato di Maria: "Combattete, figli della luce, perché è giunta l'ora della mia battaglia". A questo grande appello segue questo grande messaggio di speranza: "nel più crudo inverno voi siete le gemme che sbocciano dal mio Cuore Immacolato e che io depongo sui rami della Chiesa, per dirvi che sta per giungere la sua più bella primavera. Sarà per Essa la seconda Pentecoste". Chiediamo molto spesso la venuta dello Spirito Santo mediante il Cuore Immacolato di Maria e siamo ciò che dobbiamo essere: amici fedeli di Gesù e testimoni del suo Amore. Così il nostro anno 2020 sarà, qualunque cosa accada, un Anno Santo nel servire Dio, la Chiesa, l'Europa e la nostra Patria, che per noi è la Francia, la Figlia primogenita della Chiesa, per la quale chiediamo a Dio di darle un cuore nuovo e uno spirito nuovo.

4) Formazione

Nell'ultima festa della Madonna delle Nevi, vi abbiamo invitato a procurarvi il libro: La distribuzione della comunione sulla mano. Profili storici, giuridici e pastorali di Federico Bortoli, pubblicato da Cantagalli con prefazione del cardinale Robert Sarah. Questo libro mostra, ancora una volta, l'importanza della Fede nella presenza reale e sostanziale di Gesù Risorto nel Santissimo Sacramento. L'accoglienza in atteggiamento di adorazione e in spirito d'infanzia è necessaria per ricevere l'Eucaristia con frutti. Questo libro vi inviterà a dedicare più tempo per adorare Gesù Eucaristia in spirito di riparazione: è così offeso!

5) La quinta rubrica: azione

Diverse associazioni al servizio della famiglia e della vita c'invitano a mobilitarci affinché non vengano approvate le nuove leggi bioetiche, che decostruiranno ulteriormente la famiglia e dissacreranno ancora di più la vita umana.

In questo mese di gennaio si svolge la Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani. Preghiamo e agiamo, se possibile, per la realizzazione della preghiera di Gesù al Padre suo: "tutti siano una sola cosa perché il mondo creda" (cfr Gv 17,21-23). L'ecumenismo nella verità e nella carità non è un'opzione, ma una risposta al comando di Gesù, che chiama tutti i battezzati ad essere "Una sola cosa perché il mondo creda".

6) Condivisione

Siamo rimasti molto colpiti dai 2000 amici della Madonna delle Nevi che, nonostante gli scioperi, il maltempo e gli oppositori al nostro progetto di costruire la chiesa del Cuore Immacolato di Maria, hanno insistito per venire a Saint Pierre il 14 e il 21 dicembre.

Il ritiro di fine anno, nonostante diverse rinunce a causa di scioperi o malattie, è stato ricco di grazie. 35 persone vi hanno partecipato. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato alla notte di preghiera nella nostra chiesa di Saint Pierre. I Cuori di Gesù e di Maria sono stati consolati! Troverete sul nostro Sito tutte le informazioni relative allo stato di avanzamento dei lavori del Sito della Madonna delle Nevi a Saint-Pierre-de-Colombier.

Vi assicuro delle preghiere e dell'affetto di Madre Magdeleine e di tutti i nostri frati e suore, con affetto vi benedico e vi ripeto: Buon e Santo Anno del vero rinnovamento. Affido alle vostre preghiere tutte le nostre intenzioni: le vocazioni e il progetto di costruzione della chiesa del Cuore Immacolato di Maria. Questo progetto non è una minaccia per il piccolo villaggio di Saint-Pierre-de-Colombier, ma un dono di Dio. I nostri Fondatori ne erano convinti. Vi preghiamo di continuare a pregare per il nostro vescovo e per i sacerdoti della nostra diocesi affinché questo progetto contribuisca a una maggiore comprensione dei nostri diversi carismi per una fruttuosa collaborazione al servizio della salvezza delle anime. Grazie anche di pregare senza stancarvi per le vocazioni di apostoli dell'Amore, frati e suore, e per la nostra fedeltà allo spirito dei nostri Fondatori. Portiamo davanti alla statua della Madonna della Neve e al presepe tutte le vostre intenzioni. Pensiamo soprattutto a tutti coloro tra voi che sono appena stati dolorosamente provati. Preghiamo intensamente per il nostro Papa Francesco, la Chiesa e la sua unità nella verità e nella carità.

Notizie del sito "Madonna delle Nevi

In questo inizio d'anno, ringraziamo di cuore i nostri benefattori per i loro doni, che ci hanno consentito d'iniziare i lavori. Grazie delle vostre preghiere e della vostra generosità per il proseguimento dei lavori nel 2020! Altre informazioni sulla pagina sitomdn.fmnd.org.

Per aiutarci:

  • Parlare: far conoscere il progetto: sui social media, via email, o per il passaparola.
  • Pregare: pregare con noi la Santa Famiglia, Gesù, Maria e Giuseppe su tv.fmnd.org.
  • Donare: don.fmnd.org (c'impegniamo a tradurre in italiano questa parte del sito. Per saperne di più, potete contattare la nostra casa di Roma.)
Che cosa vuoi fare ?
Consulta la consegna spirituale
Gennaio 2020: un cuore nuovo e uno spirito nu...
Prega in diretta l'ufficio divino
Informati sulle nostre novità
Iscriviti alle nostre attività
Fòrmati con i nostri dossiers