Professione perpetua di fra Leopold-Marie e fra Rafael

Pubblicato da

La chiesa di Saint-Pierre de Colombier era piena quando è iniziata la Messa alle tre dell'11 giugno.

La professione perpetua: il solenne impegno definitivo alla vita religiosa

Preparato da un tempo di adorazione e da un rosario meditato, sarebbe stato, per fr. Rafael e fr. Leopold-Marie, il momento in cui Gesù stesso avrebbe suggellato con ciascuno di loro un'Alleanza eterna, attraverso la professione dei consigli evangelici. Non è, precisiamo, un'ordinazione: fr. Rafael e fr. Leopold-Marie non sono né diaconi né sacerdoti, non possono benedire né celebrare la Messa. Ma i voti sono il culmine e il compimento della loro vocazione religiosa, il giorno oggettivamente più importante della loro vita. Se un giorno dovessero essere ordinati sacerdoti, sarebbe per servire la Chiesa secondo il carisma della FMND in cui hanno professato i loro voti.

"Un giorno abbiamo sentito la chiamata di Gesù alla perfetta castità del cuore e dell'anima. Con la forza del suo amore, abbiamo detto il "Sì" che incatena". (Madre Maria Augusta)

Celebrati durante la Messa

È opportuno che i voti siano celebrati durante la Messa, perché il mistero dell'Eucaristia manifesta in modo eminente l'unione dei neoprofessi con il loro Creatore e Salvatore.

La liturgia della Parola aveva lo scopo di far comprendere il mistero della vita consacrata, che ha la sua sorgente nella vita stessa di Nostro Signore, e dell'Alleanza che doveva essere suggellata. Dopo l'omelia, il celebrante ha interrogato i professi sulla loro determinazione a seguire la via tracciata da Gesù e da sua Madre attraverso questa «speciale consacrazione che ha le sue profonde radici nella consacrazione battesimale e l'esprime con maggior pienezza.» (Concilio Vaticano II, Perfectae Caritatis, n. 5).

«Il raggiungimento della carità perfetta per mezzo dei consigli evangelici trae origine dalla dottrina e dagli esempi del divino Maestro ed appare come un segno eccellente del regno dei cieli.» (Perfectae caritatis n°1)

La benedizione dell'abito religioso: la tunica bianca

È seguita la benedizione della tunica e del cordone bianchi, l'abito proprio della nostra Famiglia, segno liturgico visibile della consacrazione di fr. Rafael e fr. Leopold-Marie a Gesù, in onore e sotto la protezione del Cuore Immacolato di Maria, bianco come la neve.

20220613141648-dc12a0cd-xs.jpg

"Nella nostra Famiglia della Madonna delle Nevi, il bianco è il simbolo della purezza di Maria, vergine e madre. Il rosso del sangue, simbolo di amore e sacrificio, risalta maggiormente sul bianco della purezza. Questo è il motivo della lunga tunica bianca cinta in vita dal [...] cordone bianco [...]" (Madre Maria Augusta).

La prostrazione durante le Litanie dei Santi

Dopo aver indossato la tunica e il cordone, mentre l'assemblea intonava un canto di consacrazione, su parole di Madre Maria Augusta, i nuovi frati si sono prostrati a terra per le litanie dei santi, che saranno per loro tanti protettori e modelli di corrispondenza alla grazia. Questa prostrazione significa il loro inserimento più profondo nel mistero del Battesimo, un mistero di morte al peccato e di vita nuova in Gesù morto e risorto.

20220613142331-70c05f09-xs.jpg

"Possa la nettezza della nostra veste, senza macchia né appannamento, essere solo il riflesso della nostra anima, del nostro cuore" (Madre Maria Augusta).

La professione dei voti

FrLM.jpeg

Ed è in questo momento che fr. Rafael e fr. Leopold-Marie, uno dopo l'altro, professarono solennemente i voti di povertà, castità e obbedienza per sempre. Lo hanno fatto nelle mani del Padre, depositario dell'autorità, e della Madre, e alla presenza della comunità in cui si stavano impegnando. Si sono così consegnati interamente a Dio, per la vita terrena e per la vita eterna, e sono ora uniti al mistero di Cristo Sposo della Chiesa sua Sposa, all'interno della Famiglia Missionaria di Nostra Signora. Testimoni di questo impegno pubblico e di questo legame indissolubile con questa Famiglia, i registri della comunità sono firmati, sull'altare, da ciascuno dei professi, e dal Padre e dalla Madre.

“Gesù vuole da noi una donazione senza riserve, un giuramento dal quale né il tempo né le prove ci scioglieranno mai… in aeternum! È un patto firmato con tutto il Sangue del suo Cuore, firmiamolo con il sangue della nostra anima.” (Madre Maria Augusta)

La grande preghiera di consacrazione

A nome della Chiesa, il celebrante ha accolto il dono di sé che i nostri due frati hanno appena fatto rispondendo con una grande preghiera di consacrazione, che ha ratificato questo impegno, invocando il dono dello Spirito Santo:

20220613142630-2c44399a-xs.jpg

"[…] Padre, guarda i tuoi servi che hai chiamato nella tua suprema Provvidenza. Riempili del tuo Spirito di santità; aiutali a custodire fedelmente la parola data nella gioia. Possano aprire i loro cuori agli insegnamenti del Maestro divino e sforzarsi sempre di essere sempre come lui. Possano mantenere una perfetta castità e purezza di cuore. Possano essere in felice povertà e generosa obbedienza. Sia gradita al tuo cospetto la loro umiltà; possano servirti con cuore sottomesso, unendosi a te con amore fervente. Concedi loro la pazienza in mezzo alla sofferenza; agiscano sempre per amore, con fede incrollabile e speranza gioiosa. Possano le loro vite rafforzare e ampliare la Chiesa. Contribuiscano alla salvezza del mondo e siano segno dei beni celesti. [...] "

I neoprofessi sono stati poi accolti dagli anziani con un gesto di affetto e la Messa è proseguita con la liturgia eucaristica. Prima della benedizione solenne e del congedo, ai neoprofessi non restava che consacrarsi alla Madonna delle Nevi, la capo cordata nell'ascesa verso le vette della santità. Infine, si è formata la processione e, all'esterno, tutti, frati e suore, familiari e amici, hanno potuto felicitarsi con fr. Rafael e fr. Leopold-Marie per la donazione fatta. Ecce, Fiat, Magnificat!

20220613142928-aa8b6dde-xs.jpg

"Gesù è pieno di amore e di sollecitudine per coloro che hanno detto e ripetono il loro 'Ecce'.” (Madre Maria Augusta)

Alcune foto

In basso, a sinistra fra Rafael e a destra fra Leopold-Marie.

20220613142142-98de57d5-2s.jpg
20220613142101-83ad8d3a-2s.jpg

 

20220613141840-6a4a47c4-xs.jpg
20220613142242-115a679c-xs.jpg
20220613142639-6899e001-xs.jpg
20220613142423-474f37e5-xs.jpg
20220613142532-7f31f23b-xs.jpg
20220613142454-f0dd2197-xs.jpg

 

Che cosa vuoi fare ?
Consulta la consegna spirituale
Settembre 2022: "Amiamo la Chiesa Una e servi...
Prega in diretta l'ufficio divino
Informati sulle nostre novità
Iscriviti alle nostre attività
Fòrmati con i nostri dossiers