Comunicato stampa in risposta al PNR

Pubblicato da

Comunicato stampa in risposta al PNR

Mercoledì 11 gennaio 2023

La Famiglia Missionaria di Notre Dame rettifica alcuni punti del comunicato stampa del PNR

La Famiglia Missionaria di Notre Dame ha preso atto del comunicato stampa pubblicato dal Parco Naturale Regionale (PNR) dei Monti dell'Ardèche venerdì 6 gennaio. Questo comunicato stampa contiene alcuni punti che devono ancora una volta essere fermamente rettificati.

  • Innanzitutto, va chiaramente sottolineato che il PNR non aveva alcun obbligo legale o normativo di esprimere il proprio parere sullo studio prodotto, essendo questo di esclusiva competenza dei servizi dello Stato. Il progetto di San Pierre de Colombier è un progetto privato. Lo studio è stato interamente finanziato dalla Famiglia Missionaria di Notre Dame ed è stato realizzato da una società di consulenza accreditata, scelta da un elenco stilato dai servizi dello Stato. A parte il titolare del progetto e lo Stato, nessun altro aveva quindi il diritto legale di seguirlo.
  • Il PNR sostiene ancora una volta che i rappresentanti eletti del Parco sono venuti a conoscenza del progetto di costruzione nel marzo 2019. Ciò è falso. Esistono infatti due documenti che dimostrano chiaramente che il Parco era in contatto con i servizi statali nel novembre 2018, cioè prima del rilascio del permesso di costruzione:

      - In primo luogo una cronologia redatta dalla prefettura per la riunione di mercoledì 1° luglio 2020, in cui si specifica: "Novembre 2018: comunicazioni sul progetto di costruzione tra il PNR e la DREAL".

- Inoltre, in una lettera inviata il 18 marzo 2019 al Prefetto dell'Ardèche, la stessa Presidente del Parco, signora Lorraine Chenot, ha scritto (pagina 4): "Queste informazioni [relative al progetto a San Pierre de Colombier] sono state fornite dal Parco alla DREAL Alvernia-Rodano-Alpi nel novembre 2018."

  • Per quanto riguarda il Gruppo di lavoro, va ricordato che era stato istituito su richiesta della signora Françoise SOULIMAN, Prefetto dell'Ardèche, dopo l'occupazione illegale del sito nel giugno 2020, con l'unico scopo di aiutare il responsabile del progetto a redigere le specifiche per uno studio ambientale. Il compito di questo gruppo non era in alcun modo quello di seguire lo studio, né il lavoro odierno. Il lavoro di questo gruppo tecnico si è quindi concluso nell'ultima riunione del 4 settembre 2020, come è stato esplicitamente dichiarato al termine di tale incontro.
  • La Famiglia Missionaria di Notre Dame ha preso atto del fatto che il PNR ha preso posizione contro il progetto. Questo ovviamente è un suo diritto. Ma come comprendere l'atteggiamento contraddittorio del PNR che chiede di essere considerato un partner partecipando agli studi e allo sviluppo di questo progetto privato, quando non vuole che questo progetto venga realizzato?

Inoltre, va sottolineato che molti amministratori locali del dipartimento hanno dato il loro sostegno al progetto, considerando in particolare la sua portata economica come pure la sua armonica integrazione paesaggistica. È deplorevole che il Parco non tenga affatto conto dell’aspetto economico...

  • Infine, è ancora falso parlare di "non coinvolgimento degli abitanti". È già stato evidenziato che due incontri pubblici sono stati organizzati dalla Famiglia Missionaria di Notre Dame a monte del progetto: il primo il 21 settembre 2016 (cioè prima della richiesta del certificato urbanistico), e il secondo il 10 gennaio 2018, circa 5 mesi prima della presentazione della domanda di permesso di costruzione. Quest'ultimo incontro ha visto la partecipazione di circa 60 persone ed è stato oggetto di due articoli su "Dauphiné Libéré" del 14 gennaio 2018 e su "La Tribune" del 18 gennaio 2018. La trasparenza su questo progetto è stata quindi totale, anche se gli incontri informativi non sono assolutamente obbligatori nel contesto di un progetto privato.
    Chi può credere che, tra le decine di rappresentanti eletti locali che siedono nel PNR, nessuno fosse a conoscenza del progetto dopo questi due articoli, apparsi sulla stampa locale quasi un anno prima del rilascio del permesso di costruzione?

La Famiglia Missionaria di Notre Dame ribadisce la sua determinazione a far rispettare la legge. Le preoccupazioni relative alle questioni ecologiche sono state ora risolte da uno studio ambientale effettuato da una società di consulenza accreditata, con una conclusione molto positiva, e valutato dai servizi statali a livello dipartimentale, regionale e nazionale.

La Comunità mantiene la sua volontà di dialogo con tutti coloro che rispettano la legge e vogliono in buona fede adoperarsi per la migliore riuscita possibile di questo progetto. Augura a tutti un felice anno nuovo 2023.

Contatto stampa

Fra Clément-Marie
Tel : (+33) (0)4 75 94 41 95
Mel : saint.pierre@fmnd.org

Maggiori informazioni

Visita il nostro sito Internet: https://it.fmnd.org

Seguire il progetto: https://sitomdn.fmnd.org

Che cosa vuoi fare ?
Consulta la consegna spirituale
Febbraio 2023: "Deus Caritas est"
Prega in diretta l'ufficio divino
Informati sulle nostre novità
Iscriviti alle nostre attività
Fòrmati con i nostri dossiers